“Musica a Villa Durio”, storica stagione musicale della cittadina vercellese diretta da Massimo Giuseppe Bianchi, torna il 29 settembre 2019 con una 38° edizione ricca di interessanti concerti. Vediamo quali sono

 

Il concerto di apertura “From Dowland to Dylan”, all’insegna del jazz, con Paolo Damiani al contrabbasso e Massimo Giuseppe Bianchi al pianoforte, dà il via a una stagione composta da cinque appuntamenti domenicali, come di consueto pensati per offrire al pubblico valsesiano un incontro con i grandi nomi della scena musicale internazionale, puntando sulla varietà di stili, di repertori e di generi per avvicinare il pubblico di ogni età alla grande musica. I concerti si terranno come sempre alla Sala XXV Aprile di Via d’Adda, tranne il concerto di apertura del 29 Settembre 2019, alle ore 17,30, che sarà ospitato nella splendida Sala di Villa Durio, sede del Comune di Varallo, Corso Roma 31, luogo altamente simbolico perché ha visto nascere la stagione musicale alcuni decenni or sono.

Massimo Giuseppe Bianchi e Paolo Damiani.

Il Collegium Vocale et Instrumentale Nova Ars Cantandi, diretto da Giovanni Acciai, vincitore del Premio della Critica Discografica Franco Abbiati – I Edizione, sarà protagonista del secondo appuntamento con l’esecuzione dei Responsoria di Leonardo Leo, registrati in prima mondiale per l’etichetta Archiv/Deutsche Grammophon. Il progetto discografico, vincitore del Premio Abbiati 2019 e che verrà presentato nel concerto del 6 Ottobre 2019, nasce dall’opera di ricostruzione critica da fonti manoscritte, in particolare quelle custodite nella Biblioteca del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, di un capolavoro della Scuola Napoletana, Responsorj del Mercoldì, Giovedì, e Venerdì Santo. Artefice dell’opera di ricostruzione critica e della sua successiva registrazione di questo raro e prezioso patrimonio è Giovanni Acciai, nome capitale per lo studio e la riscoperta della musica antica, apprezzato a livello internazionale alla guida dei «Solisti del Madrigale» e del Collegium vocale et instrumentale «Nova ars cantandi».

Giovanni Acciai con il Collegium Vocale et Instrumentale Nova Ars Cantandi.

Domenica 13 Ottobre 2019, alle ore 17,30, Jacopo Taddei al sax e Luca Ciammarughi al pianoforte animeranno il terzo appuntamento con un programma ispirato al loro recente lavoro discografico dal titolo The Sound of Picasso, disco ufficiale della mostra “Picasso Metamorfosi” tenutasi presso Palazzo Reale a Milano, uscito per Musicmedia e Skira con l’etichetta Concerto Classics, eseguendo musiche di Poulenc, Satie, Stravinskij, Albéniz, Debussy, De Falla, Granados e Milhaud.

Il sassofonista Jacopo Taddei.

Il quarto appuntamento della stagione, fissato per domenica 20 Ottobre 2019, sempre alle ore 17,30, sarà dedicato all’esecuzione di un capolavoro di Johann Sebastian Bach, le celebri Variazioni Goldberg, con al pianoforte Riccardo Risaliti, già gradito ospite di precedenti edizioni di “Musica a Villa Durio”.

L’Orchestra da Camera Canova.

Domenica 27 Ottobre 2019, alle ore 17,30, l’Orchestra da Camera Canova e la giovanissima pianista Ginevra Costantini Negri concluderanno la 38esima edizione di Musica a Villa Durio con musiche per pianoforte e orchestra di Paisiello e Mozart.

Andrea Bedetti

 

Per maggiori informazioni: www.musicavilladurio.com

 


Andrea Bedetti

Andrea Bedetti